Il Querceto

Salendo di quota, ed allontanandosi dal corso d’acqua, il versante destro della valle del Rio Ruffinati è caratterizzato dalla presenza delle querce (Querze), alberi molto longevi ma a lento accrescimento. Il querceto misto si spinge, con diverse varianti fino a circa 1000 metri di quota. Sui versanti più acclivi e soleggiati, con rocce affioranti, si presenta una copertura boscosa più aperta e termofila (tipica di ambienti caldi), con esemplari spesso ridotti e contorti, in cui predomina la Roverella, e con presenza di numerosi altri arbusti come il Ginepro e la Ginestra.